Foto: Archivio dell’ACI

LA FONDAZIONE “VAŠA POŠTA” E L’ACI HANNO VELEGGIATO ASSIEME A ICICI

Anche quest’anno, per la seconda volta, l’ACI ha organizzato, in collaborazione con la fondazione “Vaša pošta” (La Vostra Posta), la gita in barca per i ragazzi senza famiglia delle comunità educative della Regione litoraneo-montana, di Pola e di Karlovac, con ciò che in quest’occasione sono stati ospitati anche i bambini assistiti nella Casa di San Giuseppe di Hrvatski Leskovac.

Una trentina di comunità educative in tutta la Croazia ospitano bambini provenienti da famiglie che non possono fornire loro una casa e le essenziali condizioni di vita e di sviluppo. I ragazzi vivono in queste strutture fino alla conclusione della scuola media superiore, dopo di che per un certo periodo risiedono nella “comunità abitativa” e poi, senza l’aiuto di una famiglia, denaro e un lavoro, devono iniziare una vita indipendente. Questi ragazzi, in un’età molto vulnerabile devono affrontare una serie di problemi esistenziali difficili per tutti. Comprendendo i problemi di questi giovani, le Poste croate hanno creato nel 2010 la fondazione “Vaša pošta“.

La fondazione “Vaša pošta” e l’ACI

La missione della Fondazione “Vaša pošta” è la promozione della responsabilità sociale corporativa come contributo per creare un mondo migliore e più umano per i bambini privi di un’adeguata assistenza genitoriale. Grazie alla fondazione, per oltre 400 ragazzi assistiti nelle comunità educative, sono state stipulate polizze di assicurazione sulla vita, con il supporto del pluriennale partner, la società di assicurazioni Croatia osiguranje. L’importo della polizza viene versato all’assistito sotto forma di rendita dal momento in cui lascia la comunità educativa fino all’inizio della vita indipendente. L’ammontare della polizza assicura all’assistito la copertura delle spese esistenziali essenziali – affitto e regie – per un periodo da due a tre anni, cioè fino a quando non trova un lavoro e si rende autonomo. ACI S.p.A. sostiene questa lodevole azione dal 2014, da quando paga le polizze di assicurazione per cinque assistiti.

La regata a Icici

Gli allegri e curiosi gruppi di ragazzi hanno incominciato ad arrivare all’ACI marina Opatija di Icici nelle ore mattutine…

Ci siamo radunati, li abbiamo vestiti con le magliette da “velisti”, abbiamo fatto merenda e scattato le foto di rito, tra le allegre risate e il brusio dei giovani assistiti, ma anche dei donatori, degli sponsor, degli insegnanti, dei genitori adottivi e soprattutto di Katarina Pišković, gaia suora carmelitana del Sacro Cuore di Gesù che ha accompagnato gli assistiti della Casa di San Giuseppe di Hrvatski Leskovac.

Scaricate ACI N° 1

All’interno dell’edizione completamente gratuita e in formato digitale potrete trovare il resto degli articoli insieme a tanti altri intereressantissimi contenuti.

SCARICARE PDF