Foto: Jaanus Ree/Red Bull Content Pool

Il sette volte campione del mondo di rally francese Sébastien Ogier è il vincitore del primo Croatia Rally.

Dal 2004, il rally è sempre stato una partita vinta dai francesi, per parafrasare la leggendaria dichiarazione di Gary Lineker dopo la retrocessione dell’Inghilterra nelle semifinali della Coppa del Mondo. Ad eccezione del 2019, quando l’estone Ott Tänak ha vinto il titolo, gli ultimi 16 dei 17 titoli mondiali sono andati a piloti di nome Sébastien. La Rivoluzione francese è stata iniziata da Sébastien Loeb con nove titoli consecutivi, e poi continuata da Sébastien Ogier.

Nell’aprile 2021, la Croazia ha ospitato per la prima volta la disciplina reale del motorsport e il primo vincitore del Croatia Rally è stato – avete indovinato Sébastien Ogier. In un finale intenso e teso come un thriller, il francese ha vinto il rally croato con un incredibile vantaggio di 0,6 secondi sul compagno di squadra della Toyota Elfyn Evans dopo tre giorni di azione spettacolare sulle strade nell’impressionante paesaggio delle contee di Karlovac, Krapina-Zagorje e Zagabria e la città di Zagabria.
– – Sembra che tutto fosse davvero vicino agli ultimi metri. Forse l’ultimo errore di Elfyn ci ha portato alla vittoria, ma durante il fine settimana tutta la squadra ha fatto un lavoro straordinario. È finita molto vicina, ma può esserci un solo vincitore. Ovviamente ora le nostre emozioni sono venute alla ribalta e il weekend in Croazia è stato per noi come una scivolata pazzesca a causa di una gomma a terra e di problemi prima dell’ultimo giorno di rally. Ad essere sincero, ero contento di rimanere in gara. Per le nostre emozioni, siamo coinvolti anche nel rally, ha detto Ogier dopo la vittoria in Croazia, che è stata la sua 51esima in una ricca carriera.
Determinato, spietato, tatticamente perspicace con il sangue freddo e i riflessi cobra del chirurgo, il 38enne Sébastien Ogier è stato “infettato” dall’ottano fin dall’infanzia. Suo padre era un grande fan del compianto Ayrton Senna, e suo zio era un pilota di autocross, quindi il piccolo Seb prima guidava i go-kart e poi è passato al rally. Ha vinto il FFSA Rallye Jeunes nel 2005, una competizione per giovani talenti, che gli ha assicurato un posto nella Coppa Peugeot 206 in cui ha vinto il campionato francese in due anni.
Già nel 2008, quando è apparso per la prima volta sulla scena mondiale, ha vinto il titolo nel WRC junior e l’anno successivo ha avuto l’opportunità tra i grandi ragazzi – in una vera auto WRC. È il dominatore indiscusso del rally dal 2013, fatta eccezione per il già citato Tänak 2019. Un totale di sette titoli in tre diverse vetture gli è valso l’epiteto di uno dei migliori piloti di tutti i tempi e Re di Montecarlo, un rally in cui ha vinto un record di otto volte in cinque vetture diverse.

Esplorare ACI No.1 2021

All’interno dell’edizione completamente gratuita e in formato digitale potrete trovare il resto degli articoli insieme a tanti altri intereressantissimi contenuti.

Condividere:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin